Riequilibrio

Studio di Riequilibrio Nutrizionale e Bioenergetico

PATCH TEST

Le dermatiti da contatto costituiscono oggi il 60% delle dermatiti eczematose e si suddividono in due grandi gruppi:

• dermatiti irritative da contatto (DIC)

• dermatiti allergiche da contatto (DAC).

Sia le DIC sia le DAC si manifestano con chiazze arrossate e pruriginose che insorgono per esposizione a sostanze esterne. Ma è di importanza fondamentale per il paziente sapere se la sua dermatite è una DIC o una DAC. 

Perché?

Perché nel caso di una DIC per ottenere la guarigione, basteranno semplici attenzioni nelle proprie abitudini, mentre nel caso di accertata DAC è necessario scoprire quali sono le sostanze allergizzanti e evitare scrupolosamente il contatto con esse.

Come distinguere con certezza DIC e DAC nella diagnosi? 

E, nel caso di una DAC, come individuare le sostanze a cui si è allergici?

Si utilizzano i cosiddetti test epicutanei e il patch test è oggi il test epicutaneo più idoneo in quanto saggia le sostanze che più frequentemente causano allergie: metalli, coloranti, tinture per capelli, conservanti, profumi, gomme, etc.

Come si svolge il test?

Le sostanze da saggiare vengono applicate sulla cute, generalmente della schiena, e mantenute in sede attraverso l’uso di cerotti ipoallergenici. Il tutto viene rimosso dopo 72 ore: la positività è rivelata dalla eventuale comparsa di una reazione infiammatoria nel punto di applicazione.